Nel precedente articolo datato 27 Gennaio 2021 (link) vi avevamo messo in guardia per una bozza di normativa comunitaria che avrebbe, nel mezzo di tanti altri provvedimenti, rinviato nuovamente i termini della revisione ministeriale. Oggi non solo vi informiamo della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del regolamento, protocollato come 2021/267 (link), ma di un’ulteriore allungamento dei termini della proroga. Se nella bozza 2021/0012 COD (link) veniva protratta di 7 mesi la validità delle revisioni con regolare scadenza dal 1° Settembre 2020 al 30 Aprile 2021, nell’atto ufficiale si arriva al 30 Giugno 2021, ed il rinvio non è più di 7 mesi, bensì di 10. Si riporta di seguito il comma specifico:

“In deroga all’articolo 5, paragrafo 1, e all’articolo 10, paragrafo 1, della direttiva 2014/45/UE e all’allegato II, punto 8, di tale direttiva, i termini relativi ai controlli tecnici che altrimenti, in base alle disposizioni ivi contenute, avrebbero dovuto essere effettuati o che dovrebbero essere effettuati nel periodo compreso tra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021 si considerano prorogati per un periodo di 10 mesi.” [Regolamento Europeo 2021/267 – Art. 5 – Comma 1]

Non è detta l’ultima parola. In deroga al principio di immediata applicabilità in tutti gli Stati membri tipico del “regolamento europeo”, viene espressamente consentito alle Autorità locali di rigettare la proroga qualora il paese non stia attraversando un periodo di emergenza incontrollabile. Tale facoltà viene prescritta al comma 5 dell’Art.5:

“Qualora uno Stato membro non abbia dovuto, o non debba presumibilmente, affrontare difficoltà che rendano impraticabili i controlli tecnici o il rilascio della relativa certificazione nel periodo compreso tra il 1o settembre 2020 e il 30 giugno 2021 a seguito delle circostanze straordinarie causate dal protrarsi della crisi COVID-19 o abbia adottato misure nazionali adeguate per attenuare tali difficoltà, tale Stato membro può decidere di non applicare i paragrafi 1 e 2. Lo Stato membro informa la Commissione in merito alla sua decisione entro il 3 marzo 2021. La Commissione ne
informa gli altri Stati membri e pubblica un avviso nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.”

Il giorno del giudizio sarà quindi il 3 Marzo 2021. Se entro tale data l’Italia non emetterà alcun atto di rinuncia si considereranno applicate anche sul territorio nazionale tutte le disposizioni contenute nel regolamento a partire dal 6 Marzo 2021. Incrociamo le dita: ne andrebbe della nostra sicurezza.

Join the discussion 21 Comments

  • Tria michele ha detto:

    La proroga è valida anche per la sostituzione serbatoi gpl decennali? Visto che le motorizzazioni fanno mille ostruzioni con la nuova procedura di revisione senza ispezione

  • ANTONINO Schifano ha detto:

    la revisone della mia auto scade il 28 febbraio

    Ho letto che la decisione verrà prese il 3 Marzo
    cosa devo fare x essere in regola

    • Diego Brambilla ha detto:

      Buonasera, provveda a farla il prima possibile. Che poi “proroga” non significa che deve obbligatoriamente aspettare lo scadere dei termini, bensì che è autorizzato a circolare in caso di problemi personali oppure a causa del protrarsi dell’emergenza Covid. Pertanto, se utilizza l’auto regolarmente, le consiglio vivamente di regolarizzare la revisione.

    • giuseppe ha detto:

      anche la mia scade il 28 febbraio sinceramente se nn devi usare l’ auto aspetta la conferma della proroga cosi vai in deroga per 10 mesi.
      Almeno così la vedo io !

  • Marco ha detto:

    Con la terza ondata alle porte, far entrare un estraneo nell’abitacolo della mia automobile mi pare un qualcosa di evitabile. Ben venga questa proroga.

  • Fabio D'AGOSTINO ha detto:

    La revisione della mia vettura avrebbe avuto scadenza il 31 luglio 2020, la prima proroga mi dava tempo fino al 31 ottobre dello stesso anno e quella successiva al 31 marzo 2021; assodato quanto detto, ad oggi, posso beneficiare dell’ulteriore prolungamento di 10 mesi?

    • Diego Brambilla ha detto:

      Desidera anche un caffè ed una brioche forse?

      • Fabio D'AGOSTINO ha detto:

        Ma cm si permette?
        Ma chi è costui, ma questa è la serietà di questo sito?
        Risponda al quesito invece di fare tutto questo spirito fuori luogo e cerchi di capire con chi ha a che fare prima di fare commenti inopportuni, ammesso sempre che sia in grado di farlo!

        • Diego Brambilla ha detto:

          Ma secondo lei le proroghe possono essere cumulabili? E lei credi di essere serio posticipando di oltre un anno il controllo della sicurezza del suo veicolo? Ma sta scherzando?

          • Fabio D'AGOSTINO ha detto:

            Dov’è specificato che la norma che rinvia revisione del veicolo non è riferita a veicoli che hanno già beneficiato di proroga?
            Siamo d’accordo sul fatto che la legge non ammette ignoranza e si dovrebbe sapere che le proroghe non sono cumulabili, ma per chi con la legge non ha nulla a che fare, ed è magari anche semi-analfabeta, come fa a capire se deve o meno sottoporre il proprio veicolo a revisione?
            Si è posto qualcuno questo problema? Eppure siamo tutti consapevoli del fatto che molti automobilisti italiani possono non essere al corrente di molti aspetti giuridici che li riguardano, o sbaglio?
            Io sono del parere che chiunque ha il compito di legiferare deve prima di ogni cosa essere consapevole di chi è colui che sarà il diretto interessato dalla norma in questione; non tutti gli automobilisti italiani sono laureati o dottorandi, quindi bisogna metterli in condizione di non incorrere in errore e/o sanzioni.
            P.s.: i miei veicoli sono tutti revisionati, non hanno beneficiato di alcuna proroga, non ho bisogno di alcun sotterfugio, io rispetto le norme del CDS come tutte le altre norme vigenti nel nostro paese, malgrado a volte siano anche fuori luogo e poco utili a quello che dovrebbe essere lo scopo per cui sono state create, o a volte vengono interpretate a piacimento e quindi possono anche essere applicate male.

          • Diego Brambilla ha detto:

            Ma Signor D’Agostino, abbia pazienza. Un conto è la possibile molteplice interpretazione di una norma, un problema serio, un altro conto è la volontà di leggere a tutti i costi ciò che conviene, e stiamo parlando di due cose diametralmente opposte. Qual è la ratio della norma? Qual è l’obiettivo del legislatore? Quello di consentire agli automobilisti che a causa dell’emergenza Covid-19 sono impossibilitati ad effettuare la revisione ministeriale una deroga alla regolare scadenza. L’emergenza sanitaria tuttavia non è un’accessorio, ma l’unica vera ragione che legittima la norma. Vuoi per il virus in se, oppure per le restrizioni alla circolazione, ma in 7 mesi (#sette mesi!) come può un automobilista giustificare di non aver regolarizzato la revisione del proprio veicolo? E lei riterrebbe lecito pensare di poter sommare ai 7 mesi i 10 introdotti dal nuovo regolamento? A tutto c’è un limite.

  • Fabio D'AGOSTINO ha detto:

    Vero, a tutto c’è un limite…ma fatelo capire a chi in maniera innocente e senza malizia interpreta la norma nella maniera in cui io ho voluto simulare!
    aggiungere un trafiletto ai milioni di parole che costituiscono la norma non costa nulla, ma aiuta moltissimo!
    Relativamente al fatto prettamente relativo alla sicurezza del veicolo, credo capiti a tutti di incrociare per strada “veicoli”, e già considerarli tali è un grande omaggio, che dovrebbero NON ESISTERE PIÙ!
    Ormai la revisione del veicolo è diventata una occasione di guadagno per chi lavora nel ramo!
    Faccio un riferimento stupido ma a mio avviso significante, mi capita tutti i giorni di incrociare o precedere moltissimi veicoli di ogni genere le cui luci anabbaglianti illuminano le plafoniere del lampioni della pubblica illuminazione, e non credo capiti solo a me, questo significa che in una buona percentuale, dato che nn per tutti si può generalizzare, non viene controllato nemmeno il fascio di luce dei fari!
    Pensiamo davvero che vengono controllati a dovere tutti gli altri dispositivi compresi quelli di sicurezza?
    ..e mi riferisco specialmente ai mezzi pesanti adibiti al trasporto di cose o ancora peggio quelli adibiti al trasporto di persone!

    • Diego Brambilla ha detto:

      Comprendo le sue perplessità, ed in parte le condivido, ma tenga presente che per ottenere un paragrafo su una legge ci vogliono mesi di lavoro, telefonate, relazioni e così via… e chi legifera non ha mai la minima idea di cosa sta scrivendo, e non è un luogo comune. E poi, fosse tutto così chiaro, gli avvocati che farebbero dalla mattina alla sera?
      Per quanto riguarda la seconda parte del suo post non posso che concordare con lei. Ho scritto numerosi pezzi provocatori nei quali affermo che la revisione, fatta come viene fatta attualmente, è un’inutile tassa sull’automobilista a beneficio delle autofficine. A proposito, le consiglio di comprare AlVolante di Maggio: ne leggerà delle belle.

  • luca ha detto:

    Buon giorno, la mia revisone scade a maggio 2021.
    quale sarebbe la data ad oggi con le proroghe?
    ed inoltre, se differita di un determinato periodo, successivamente si parte dalla data effettiva di revisione o dalla scadenza prorogata per il calcolo della prossima?
    grazie

    • Diego Brambilla ha detto:

      Buongiorno, la revisione del suo veicolo, posto che sia un autoveicolo, è rinviata di 10 mesi di distanza, sempre con riferimento alla fine mese. Per il controllo successivo fa fede la data nella quale è stata effettuata l’ultima revisione, quindi quella “prorogata”.

  • luca ha detto:

    si è un autoveicolo, un caddy wv a metano
    grazie per la sua disponibilità

  • Veronica ha detto:

    Buongiorno, scusi, chiedo per chiarezza. Ho un autoveicolo a metano immatricolato giugno 2017. La revisione delle bombole segue la proroga delle normali revisioni periodiche? Grazie!

    • Diego Brambilla ha detto:

      Buongiorno, la proroga delle revisioni è disciplinata da un regolamento europeo (+10 mesi) mentre quella delle bombole del metano da una norma nazionale non allineata. Il consiglio è di regolarizzare entrambi, al più presto.

Leave a Reply